STUPENDA TOSCANA


Home     Abstracts       Arte e Cultura       Società&Costume      Benessere       Moda&Modi       Wine&Drinks     Fotografia    Eventi




Wine               Drinks               Food





BELLINI CANELLA









HUGO

Un drink per la vostra estate


Se passate pe Bolzano e vi capita di prendere un drink con qualcuno, non fatevi sfuggire l’occasione di provare un Hugo, che in Trentino Alto Adige è un cocktail diffusissimo. Qui, infatti, sembra essere l’ordinazione più ‘trendy’: si tratta di un cocktail trasparente, profumato e freschissimo, che gli esperti ci consigliano vivamente per l’estate, quindi forza che avete ancora poco tempo per assaggiarlo!


Come si prepara: 3/10 di sciroppo di sambuco, 7/10 di spumante o prosecco, una spruzzata di seltz o di acqua minerale gassata, 6 cubetti di ghiaccio, 2 foglioline di menta, 1 spicchio di mela rossa o una fettina di limone per guarnire.

Innanzitutto usate tutti ingredienti ben freddi di frigo. Versate tutti i liquidi in un bel bicchiere da cocktail grande, mescolate delicatamente (non è un drink che va nello shaker), aggiungete il ghiaccio e servite decorando con le foglioline di menta, lo spicchio di mela o di limone e accompagnando con stuzzichini di vario genere.









































IL BOMBARDINO

Inventato negli anni  sessanta e ancora famoso

Inventato negli anni ’60 da Giovannini di Montecatini Terme


1/3 di spremuta d’arancia (arance nostrane) se non sono si stagione si adopera una spremuta di pompelmo rosa

1/3 di Vodka

1/3 di Campari

Guarnito da una fetta di arancia e zucchero sul bordo del bicchiere






























PISCINE “EN PLEIN AIR”

“Uninque” per Astemi e non molto dissetante da offrire  in tutte le stagioni


Estate:

Champagne 1/3

Seltz  2/3

Frutti di bosco: ribes, more, lamponi, fragoline secondo i gusti

Guarnire con qualche foglia di menta


Autunno:

Champagne 1/3

Seltz  2/3

Un chiccho d’uva bianca Italia  oppur uva san colombana

Guarnire con un Chicco d’uva rossa moscata


Inverno :

Champagne 1/3

Seltz 2/3

Guarnire con un triangolo di kiwi con uno spicchio di mandarino

















































YIN YANG MARTINI


Unisce Hendrick’s gin, bitter al sedano,

foglie di basilico e lemon grass. Con Yin e Yang in equilibrio si trova l’armonia.

















POL ROGER

Sir Winston Churchill 1996

La Cuvée Sir Winston Churchill non va annoverata tra gli champagne storici; anzi, tra le cuvée de prestige è la più ‘giovane’. Nacque, infatti,

solo con la vendemmia 1975, a 10 anni dalla morte del grande statista, per essere poi lanciata nel 1984 a Blenheim Palace

(dove era nato Churchill) in occasione del centenario della sua nascita. Inizialmente, quello champagne fu tirato solo in magnum e

voleva essere un tributo al grand’uomo, legatissimo alla maison di Epernay grazie alla passione per i suoi champagne.

È uno champagne elegante e di struttura, ma potente e perfettamente controllato, tanto da riportare. Entusiasmante.